<div style="background-color: none transparent;"><a href="http://www.agenparl.it" title="Agenparl News Widget">Agenparl News Widget</a></div>
sabato 22 gennaio 2022 | 07:17
 Edizione del 09/02/2015
 
 Prima pagina
 Valtrompia
 Cooperativa l'aquilone
 Il Calepino
 Essere Celiaci
 Dal Gölem guardando a Oriente
 Lumezzane
 S.S. Faustino e Giovita
 Gocce di storia
 Associazione Artigiani
 HIT Show di Vicenza
 Radio Vera
 Attualità
 Carta sprecata
 Inserzioni
 Edizioni precedenti
 Informazioni
 Contattaci
 Home page








DIRETTORE RESPONSABILE
Piero Gasparini
e-mail: direzione


REDAZIONE:
e-mail: redazione
Via San Carlo,5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473


SEGRETERIA:
e-mail: segreteria


GRAFICA:
ACV – AGENZIA GIORNALISTICA E PUBBLICITARIA
e-mail: grafica




PUBBLICITÀ:
La raccolta è affidata alla ACVPG
Via San Carlo, 5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473 –
E-mail: ACVPG





William Fantini Tornando al presente
Nella sede dell’AAB, in vicolo delle Stelle 4, a Brescia è in corso la mostra “William Fantini. Tornando al presente” curata da Nicholas Fontana, con testo critico in catalogo di Claudio Cristina
Leggi l'articolo completo in forma testuale ( clicca qui )



William Fantini Tornando al presente
( VERSIONE TESTUALE )

Nella introduzione al catalogo, Claudio Cristina presenta le opere che ripercorrono l’ultimo quindicennio di Fantini: ritratti di amici artisti, i ragazzi, la donna che incontri al mercato, le persone che vedi per strada, gli operai metalmeccanici, i musicisti di jazz e al pianoforte; gente immersa nel quotidiano, da cui traspare la forza interiore della vita. E poi le nature morte in cui i rottami abbandonati non raccontano il degrado delle periferie, ma la forza della natura che sembra riprendere e dare nuova vita. Per Fantini il passato e il futuro non sembrano esistere se non appalesati al futuro, il suo messaggio vuole richiamarci alla consapevolezza e alla ricerca interiore.
L’esposizione rimarrà aperta fino al 18 febbraio 2015 con orario dal martedì alla domenica dalle 16,00 alle 19,30. L’ingresso è libero. Il catalogo è disponibile in sede.

William Antonio Fantini, nato a Brescia nel 1954, si è diplomato all'Istituto d'Arte “Savoldo” di Brescia ed ha frequentato successivamente l'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, completando la sua formazione alla scuola di Domenico Purificato.
Fin da ragazzo, ha allestito mostre personali in varie gallerie e partecipato a numerose rassegne d'arte.
Tra le sue maggiori esposizioni, la personale del 1990, ospitata a Palazzo Ducale di Mantova e presentata dal sovrintendente Aldo Ciccinelli.
Ha conseguito una distinta affermazione nella selezione del concorso Carlo della Zorza del 1995 e il primo premio assoluto nella Rassegna Monteclarense del 1996, intitolata al senatore conte Giovanni Treccani Degli Alfieri, con giuria presieduta da Ernesto Treccani.
Ha vinto numerosi altri concorsi, tra i quali i premi nazionali di Monticelli Brusati, Chiari, Sarezzo, Brescia (Premio Moretto), Comunità Montana di Valle Trompia.
Nel 2005 con il titolo Icone della contemporaneità ha realizzato una mostra itinerante centrata sul duplice riconoscimento di Giovanna D'Arco ed Ernesto Guevara.
Ha allestito due mostre personali ad Istanbul: la prima, Orientalisti contemporanei, si è svolta presso l'Art Point Gallery nel 2008; la seconda, Noè nei porti di Istanbul, si è tenuta alla Pera Art Gallery nel 2009.
Nel 2011, con la medesima modalità di ricerca del 2005, ha dipinto per la ricorrenza del 150° anniversario del'Unità nazionale, storie di donne per la mostra Sorelle d'Italia.

Dal 2009 al 2014 è stato assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura per la Città di Gardone Val Trompia, carica utilizzata anche per promuovere la riconoscibilità degli artisti gardonesi del primo e secondo ’900, tra i quali Giuseppe e Tita Mozzoni, Beppi Mino e Massimo Zuppelli, e la peculiare attività artistica incisoria. Durante la sua esperienza come assessore alla Cultura ha creato un circolo virtuoso, invitando numerosi artisti di fama nazionale ed internazionale, come Stefano e Remo Bombardieri, Primo Formenti, Francesco Triglia, Ida Tentolini, Mehmet Arpacýk, Fatih Sarmanli, ad esporre a Gardone Val Trompia. Come assessore ha altresì promosso l'allestimento del Museo Gardonese della Stampa “L'Officina del Torcoliere”.

Nel 2014, in occasione della solenne adunanza dell'Ateneo di Brescia, ha presentato due dipinti in qualità di ritrattista ufficiale dell'Ateneo stesso. Per il presente mese di febbraio 2015 la mostra personale all'AAB e per il mese di marzo una collettiva al Castello di Orzinuovi.

L'artista vive e lavora a Gardone Val Trompia.


VALTROMPIASET certificata al Tribunale Ordinario di Brescia n° 41/2006 del 23/11/2006  -  Sito internet realizzato da InternetSol di Comassi Luca