<div style="background-color: none transparent;"><a href="http://www.agenparl.it" title="Agenparl News Widget">Agenparl News Widget</a></div>
venerdì 20 aprile 2018 | 04:49
 Edizione del 02/03/2015
 
 Prima pagina
 Valtrompia
 Televaltrompiaset: i nostri filmati
 Gocce di storia
 Associazione Artigiani
 Lucaffè
 Radio Vera
 Attualità
 Carta sprecata
 Inserzioni
 Edizioni precedenti
 Informazioni
 Contattaci
 Home page








DIRETTORE RESPONSABILE
Piero Gasparini
e-mail: direzione


REDAZIONE:
e-mail: redazione
Via San Carlo,5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473


SEGRETERIA:
e-mail: segreteria


GRAFICA:
ACV – AGENZIA GIORNALISTICA E PUBBLICITARIA
e-mail: grafica




PUBBLICITÀ:
La raccolta è affidata alla ACVPG
Via San Carlo, 5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473 –
E-mail: ACVPG





I DATI CONFERMANO LA SOLIDITÀ E LA COSTANZA DEL NOSTRO IMPEGNO A FIANCO DELLE IMPRESE

Leggi l'articolo completo in forma testuale ( clicca qui )



I DATI CONFERMANO LA SOLIDITÀ E LA COSTANZA DEL NOSTRO IMPEGNO A FIANCO DELLE IMPRESE
( VERSIONE TESTUALE )

“Nonostante la crisi, nonostante le difficoltà quotidiane delle imprese e degli artigiani, Artfidi Lombardia c’è. E i dati sono una puntuale conferma della presenza a fianco di aziende consolidate e a sostegno di start-up. Con noi esiste una reale possibilità in più”. È il parere condiviso dei vertici di Artfidi Lombardia, dal presidente Battista Mostarda al direttore generale Francesco Gabrielli insieme al presidente di Associazione Artigiani di Brescia e provincia, Enrico Mattinzoli. “Il nostro confidi è indispensabile alle imprese – continua il presidente di Artfidi Lombardia, Mostarda – e il trend che ricaviamo dai dati a nostra disposizione è incoraggiante: mostra una tenuta e conferma la volontà, sia dell’artigiano, sia dell’imprenditore e, ovviamente, nostra, di proseguire un cammino che si dimostra premiante. Affidabilità, progetti d’impresa analizzati nei dettagli, rapporti con gli istituti di credito, fanno del nostro organismo, vigilato, lo ricordo, da Banca d’Italia, un solido punto di riferimento”.
Di analogo parere anche il presidente dell’Associazione Artigiani, Enrico Mattinzoli: “Artfidi Lombardia, primo intermediario finanziario in Lombardia terzo in Italia Vigilato da Bankitalia è garanzia di altissima competenza finanziaria, grazie alla continua azione professionalizzante del personale. Il punto di forza del nostro Confidi è sempre stato quello di riservare particolare attenzione al progetto di finanziamento, alle prospettive di successo dell'intrapresa e alla serietà dell'impresa. Non è quindi determinante e continuerà a non esserlo il risultato dell'EBITDA. La bancabilità quindi per Artfidi non è sinonimo di soli risultati di bilancio. Non ultimo, il tema dell'accompagnamento al finanziamento ovvero la fase preliminare di approfondimento del oggetto dell'investimento che richiede personale specializzato anche in politiche industriali Non è quindi casuale che Artfidi da 40 anni sul territorio, continui a crescere in termini di bilancio e di numero di aziende associate.
“I dati ci confortano sulla tenuta e sulla validità del nostro lavoro. Sono 167 le nuove imprese associate ad Artfidi Lombardia nel 2014 – aggiunge il direttore generale Francesco Gabrielli, commentando i dati annuali e raffrontandoli a quelli del 2013 e del 2012 - e l’effetto congiunturale, che pure si è fatto sentire con la crisi generalizzata dal 2013 al 2014, quando le nuove imprese erano 214, sembra essersi arrestato. Una lettura che possiamo trarre anche dal numero dei nuovi soci che passano da 922 del 2013 a 944 del 2014. Il rapporto tra nuove imprese e nuovi soci è incoraggiante. Lo dico raffrontando anche i primissimi dati del 2015 e ponendoli a confronto con quelli del gennaio 2014. Abbiamo una sensazione positiva, che va di pari passo con una maggiore liquidità da parte degli istituti di credito. Certo, sono i primissimi dati riferiti all’appena concluso mese di gennaio – dice Gabrielli -, ma è interessante notare che la ‘negatività’ del mese, rispetto al 2014, si è dimezzata, passando dal 22% dell’anno precedente all’attuale 11%. L’importo medio che Artfidi Lombardia ha deliberato nell’arco del 2014 nei confronti delle nuove imprese: un valore di 39.796,75 euro, meno rispetto all’anno precedente, che vedeva attestarsi le cifre a 50.479,20 euro e, al 2012 quando l’importo deliberato medio era di 66.643,39 euro. Le analisi dei dati in nostro possesso ci consentono – conclude Gabrielli inoltre di valutare le tendenze nell’apertura di attività e di inquadrare, nell’insieme, una certa stabilità nei vari settori, sia pur colpiti dalla crisi: pensiamo ai Servizi e alle attività di produzione rispetto alle attività commerciali”.


VALTROMPIASET certificata al Tribunale Ordinario di Brescia n° 41/2006 del 23/11/2006  -  Sito internet realizzato da InternetSol di Comassi Luca