<div style="background-color: none transparent;"><a href="http://www.agenparl.it" title="Agenparl News Widget">Agenparl News Widget</a></div>
martedì 18 dicembre 2018 | 22:13
 Edizione del 18/10/2016
 
 Prima pagina
 Valtrompia
 Cooperativa l'aquilone
 Lumezzane
 Con il Rotary Club Valtrompia i giovani talenti russi
 Gocce di storia
 Associazione Artigiani
 CareDent
 Carta sprecata
 Spettacoli
 Inserzioni
 Edizioni precedenti
 Informazioni
 Contattaci
 Home page








DIRETTORE RESPONSABILE
Piero Gasparini
e-mail: direzione


REDAZIONE:
e-mail: redazione
Via San Carlo,5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473


SEGRETERIA:
e-mail: segreteria


GRAFICA:
ACV – AGENZIA GIORNALISTICA E PUBBLICITARIA
e-mail: grafica




PUBBLICITÀ:
La raccolta è affidata alla ACVPG
Via San Carlo, 5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473 –
E-mail: ACVPG





L’adempimento spontaneo
Un'occasione di collaborazione tra fisco e contribuente al centro di un partecipato incontro organizzato da Associazione Artigiani e Agenzia delle Entrate
Leggi l'articolo completo in forma testuale ( clicca qui )



L’adempimento spontaneo
( VERSIONE TESTUALE )

Nel segno della collaborazione e della trasparenza l'incontro che lunedi scorso ha riempito la sala conferenze Corrado Faissola di U Banca per un argomento di attualità: l'adempimento spontaneo da parte del contribuente. A confrontarsi sul tema, o meglio sulle novità di metodo che han visto già da prima della pausa estiva un rinnovamento nel rapporto col fisco, l'Associazione Artigiani di Brescia e Provincia - che con il Centro Studi Documentazione e Ricerca «Lino Angelo Poisa» ha organizzato l'appuntamento - e l'Agenzia delle Entrate provinciale. Al tavolo dei relatori il Presidente di Associazione Artigiani Bortolo Agliardi che, dopo i saluti del Direttore Generale del Banco di Brescia Stefano Vittorio Khun, ha sottolineato il legame stretto tra UBI Banca e Artigiani, sviluppato in particolar modo negli incontri sul territorio che li vedono partner, focalizzando quindi l'dea sorgente del convegno: un forte desiderio di comunicazione diretta tra gli enti di settore fiscale e gli associati, un filo rosso che permetta di attivare meccanismi virtuosi e risolutivi in un ambito di responsabilità e obbligatorietà come quello fiscale.

Proprio con l'adempimento spontaneo si rinnova in qualche modo il rapporto con il fisco che, attraverso una lettera prima e un controllo condiviso poi, chiede al contribuente stesso, quasi 2.000 solo nella nostra provincia, di verificare prima e rimediare volontariamente, nel caso sia necessario, agli errori commessi nelle dichiarazioni dei redditi. ”Un obiettivo - come ha spiegato il Direttore Provinciale dell'Agenzia delle Entrate, Domenico Arena - che segna un cambio di passo a partire dalle modalità di accertamento fino alla conclusione dell'eventuale contenzioso, passaggi che miglioreranno di fatto il livello di collaborazione reciproca ta fisco e utente. A partire dall'avviso di accertamento, riguardante le denunce del 2012, spedito attraverso una comunicazione unica che permetterà, fatti i debiti riscontri, di ovviare personalmente alle mancanze con un ravvedimento operoso”.
Gli strumenti messi a disposizione dalle sedi delle agenzie delle entrate territoriali sono molteplici, come ha spiegato la Dirigente dell'Agenzia Brescia2 Cinzia Fumagalli, dal contatto diretto, anche telefonico, alla nuova sezione del cassetto fiscale, ideata proprio dall’Agenzia per supportare le procedure di ravvedimento operoso. Il quantum di quest’ultimo potrà essere calcolato automaticamente grazie ad un programma specifico, disponibile sul sito internet all'indirizzo www.agenziaentrate.gov.it nella pagina «servizi senza registrazione».

La novità non è solo nei modi della comunicazione e nel metodo di confronto ma anche in quello di eventuale pagamento poichè, come ha spiegato la Dottoressa Maria Grazia Bettini, Dirigente dell'Agenzia delle Entrate Brescia1, il ravvedimento operoso, con ammissione delle mancanze contestate, permetterà di pagare fino a un sesto della sanzione con tempi piu lunghi adeguati alle disponibilità del contribuente. Il versamento sarà possibile con il modello F24, riportando il codice presente nella comunicazione unica.
Diverso quindi l'approcio con l'utente e positiva la ricerca di un punto di contatto che permetta di alleggerire nella forma e nel contenuto la presenza del fisco nella quotidianità dell'utente e in particolare degli artigiani che hanno partecipato numerosi all'incontro.

L'ufficio fiscale dell’Associazione Artigiani assiste gli associati nei rapporti con l’Agenzia delle Entrate e interviene direttamente presso l’ufficio finanziario per la risoluzione della controversia.

CONTRIBUTI

Artfidi Lombardia ricorda che la Camera di Commercio di Brescia ha stanziato un fondo per la concessione di contributi su finanziamenti erogati dalle Banche e garantiti dai Confidi alle imprese aventi sede legale e/o unità locale nella provincia di Brescia. Il contributo sarà corrisposto nella misura del 4% dell’importo finanziato con un capitale minimo di Euro 20.000 utilizzato sia per investimenti che per liquidità aziendale. Risulta determinante il requisito che prevede l’erogazione non antecedente al 1 luglio 2015. Il termine di presentazione presso Artfidi Lombardia delle domande di contributi, munite dei documenti necessari, è il 23/12/2016. Le domande saranno esaminate ed accolte sulla base della conformità delle stesse alle norme del regolamento camerale (pagamento del diritto annuo), secondo l'ordine cronologico di presentazione on line. Per ulteriori informazioni e per l’istruttoria della richiesta: Artfidi Lombardia, Elena Gelmini tel. 030.2428244


VALTROMPIASET certificata al Tribunale Ordinario di Brescia n° 41/2006 del 23/11/2006  -  Sito internet realizzato da InternetSol di Comassi Luca