<div style="background-color: none transparent;"><a href="http://www.agenparl.it" title="Agenparl News Widget">Agenparl News Widget</a></div>
sabato 22 gennaio 2022 | 07:09
 Edizione del 03/04/2017
 
 Prima pagina
 Valtrompia
 Cooperativa l'aquilone
 Associazione Artigiani
 IL GIORNALE DI LUMEZZANE
 Gocce di storia
 Armando Dolcini
 Rotary Club Valtrompia
 CareDent
 Carta sprecata
 Spettacoli
 Inserzioni
 Edizioni precedenti
 Informazioni
 Contattaci
 Home page








DIRETTORE RESPONSABILE
Piero Gasparini
e-mail: direzione


REDAZIONE:
e-mail: redazione
Via San Carlo,5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473


SEGRETERIA:
e-mail: segreteria


GRAFICA:
ACV – AGENZIA GIORNALISTICA E PUBBLICITARIA
e-mail: grafica




PUBBLICITÀ:
La raccolta è affidata alla ACVPG
Via San Carlo, 5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473 –
E-mail: ACVPG





TRADIZIONE, CULTURA E NATURA A SAREZZO
Rubrica ''Cosa vedere in Valtrompia''
Leggi l'articolo completo in forma testuale ( clicca qui )



TRADIZIONE, CULTURA E NATURA A SAREZZO
( VERSIONE TESTUALE )

Zanano e Ponte Zanano sono due frazioni che fanno parte del Comune di Sarezzo, situato nel centro della Valle Trompia.
Il paese di Zanano che “percorre” la Val Trompia per 285 metri è uno dei paesi più antichi della Valle e insieme a Ponte Zanano è caratterizzato da una storia tutta sua. Uno dei più caratteristici edifici di Zanano è il Palazzo Avogadro, una ricca famiglia che pure avendo possedimenti in numerose località bresciane, preferì sempre risiedere nel palazzo di Zanano. L’edificio attuale è il risultato di molteplici ampliamenti e modifiche che, purtroppo, finirono anche per rovinare l’originaria struttura medievale del complesso. Già dall’esterno si può osservare come il Palazzo risulti costruito in due epoche completamente differenti. Quello a nord, più antico, conserva l’originaria struttura medievale. Il corpo a sud, invece, è stato costruito in un epoca successiva, è anche quello più compromesso dagli ultimi interventi di ristrutturazione del 1957. L’una e l’altra parte sono unite dal grande ingresso costituito da un arco in pietra che raffigura lo stemma degli Avogadro.
Legata a questa nobile famiglia c’è anche la Chiesa più importante di Sarezzo, nella quale le caratteristiche architettoniche e lo stemma dei nobili Avogadro (trovato nel cimitero risalente al 1337) fanno supporre che la Chiesa sia sorta nella prima metà del 1300 al posto di una più antica chiesetta andata in rovina e demolita. Si può essere certi che la Chiesa, fin dalle sue origini, sia stata dedicata ai SS. Faustino e Giovita e si noti la particolare posizione delle campane. Nell’apposita cella campanaria c’era una sola campana, mentre le altre due erano appese all’esterno sostenute da una trave in legno.
Per la sua posizione e l’antica tradizione di lavorazione del ferro sorge a Sarezzo il Museo “I Magli” che aderisce al Sistema Museale di Valle Trompia ed è inserito nell'itinerario La Via del Ferro e delle Miniere. Conosciuto fino a pochi decenni di anni fa come Fucina Sanzogni, l'edificio ospita dal 2001 la Sala dei magli, rivitalizzata da un recente allestimento video sonoro che rievoca immagini e suoni del lavoro dei "maer" valtrumplini, affiancata da un laboratorio attrezzato e da una biblioteca scientifica. Questo Museo è un importante elemento per chi intende scoprire la secolare tradizione legata alla Via del Ferro.
Grazie anche alla presenza di piste ciclabili e molti sentieri che permettono di esplorare le montagne bresciane, Sarezzo e tutte le sue frazioni sono delle ottime scelte per unire tradizione, cultura e natura


VALTROMPIASET certificata al Tribunale Ordinario di Brescia n° 41/2006 del 23/11/2006  -  Sito internet realizzato da InternetSol di Comassi Luca