<div style="background-color: none transparent;"><a href="http://www.agenparl.it" title="Agenparl News Widget">Agenparl News Widget</a></div>
giovedì 20 gennaio 2022 | 21:32
 Edizione del 16/05/2017
 
 Prima pagina
 Valtrompia
 Cooperativa l'aquilone
 IL GIORNALE DI LUMEZZANE
 Associazione Artigiani
 Rotary Club Valtrompia
 CareDent
 MISS & MISTER VALTROMPIA 2017
 Attualità
 Carta sprecata
 Spettacoli
 Inserzioni
 Edizioni precedenti
 Informazioni
 Contattaci
 Home page








DIRETTORE RESPONSABILE
Piero Gasparini
e-mail: direzione


REDAZIONE:
e-mail: redazione
Via San Carlo,5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473


SEGRETERIA:
e-mail: segreteria


GRAFICA:
ACV – AGENZIA GIORNALISTICA E PUBBLICITARIA
e-mail: grafica




PUBBLICITÀ:
La raccolta è affidata alla ACVPG
Via San Carlo, 5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473 –
E-mail: ACVPG





Suonavano strade e piazze
Il volume di Franco Ghigini edito dalla Comunità Montana di Valle Trompia: “Quando suonavano strade e piazze. Bande, orchestrine e suonatori gardonesi nella prima metà del Novecento”
Leggi l'articolo completo in forma testuale ( clicca qui )



Suonavano strade e piazze
( VERSIONE TESTUALE )

Il materiale prodotto dà voce alla ricerca intrapresa dall'etnografo e musicologo Franco Ghigini, che ha documentato in modo compiuto le molteplici esperienze musicali di ambito popolare nella prima metà del Novecento, sia a livello nazionale che locale, con particolare riferimento alla Valle Trompia e alla Città di Gardone V.T. La ricerca ha permesso di implementare il fondo fotografico del Sistema dei Beni Culturali e Ambienatli della Comunità Montana di Valle Trompia e arricchirà il patrimonio di AESS, per una conservazione e fruibilità futura.
Dalla fine dell’Ottocento si moltiplicano ovunque, in sintonia col rinnovarsi d’istanze politiche e culturali, bande, fanfare, orchestre mandolinistiche e società filarmoniche. Esse promuovono in ambito popolare nuovi repertori e peculiari consuetudini esecutive: un’espressività “moderna”, diversa da quella propriamente etnica o tradizionale. Il volume, riscontro d’una lunga ricerca, documenta le manifestazioni di questo interessante fenomeno nel capoluogo triumplino e l’evoluzione locale, sino agli anni Cinquanta, delle pratiche musicali borghesi e popolari.
Ecco quindi, opportunamente contestualizzate alle realtà bresciana e nazionale, le molteplici esperienze gardonesi: la banda municipale d’origine ottocentesca e le bande cattolica e socialista; l’elegante presenza d’inizio secolo del Club Mandolinistico Gardonese; la normalizzazione entro l’O.N.D. durante il ventennio fascista, la dimenticata orchestra “Croce di Malta” e i suonatori popolari; il fermento bandistico del secondo dopoguerra, le orchestrine da ballo e i travolgenti ritmi americani.
La narrazione storica intreccia riferimenti alla vita comunitaria e approfondimenti musicologici affidandosi a vari registri: i documenti d’archivio, gli articoli di quotidiani e periodici, le tante testimonianze, l’ampio corredo di suggestive fotografie acquisite da raccolte familiari.


VALTROMPIASET certificata al Tribunale Ordinario di Brescia n° 41/2006 del 23/11/2006  -  Sito internet realizzato da InternetSol di Comassi Luca