<div style="background-color: none transparent;"><a href="http://www.agenparl.it" title="Agenparl News Widget">Agenparl News Widget</a></div>
sabato 28 marzo 2020 | 15:42
 Edizione del 11/03/2019
 
 Prima pagina
 Valtrompia
 Cooperativa l'aquilone
 Associazione Artigiani
 IL GIORNALE DI LUMEZZANE
 Gocce di storia
 Armando Dolcini
 Rotary Club Valtrompia
 CareDent
 Attualità
 Carta sprecata
 Spettacoli
 Inserzioni
 Edizioni precedenti
 Informazioni
 Contattaci
 Home page








DIRETTORE RESPONSABILE
Piero Gasparini
e-mail: direzione


REDAZIONE:
e-mail: redazione
Via San Carlo,5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473


SEGRETERIA:
e-mail: segreteria


GRAFICA:
ACV – AGENZIA GIORNALISTICA E PUBBLICITARIA
e-mail: grafica




PUBBLICITÀ:
La raccolta è affidata alla ACVPG
Via San Carlo, 5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473 –
E-mail: ACVPG





Cooperativa l'aquilone: 1 A 0 PER LA DISABILITÀ
A questo appuntamento de IL VALTROMPIA - GIORNALE DELLA VALTROMPIA desideriamo condividere con i lettori un’esperienza significativa e importante che è nata sul nostro territorio
Leggi l'articolo completo in forma testuale ( clicca qui )



Cooperativa l'aquilone: 1 A 0 PER LA DISABILITÀ
( VERSIONE TESTUALE )

Il Progetto “1 a 0 per la disabilità “, ha accolto l’esigenza di creare connessioni tra due realta’ territoriali: L’A.C. Valtrompia, associazione sportiva storica del nostro territorio che ad oggi accoglie circa 200 fra bambini e ragazzi, e La Cooperativa L’Aquilone, che dal 1984 svolge un ruolo attivo nell’ambito della disabilità. Il nostro punto di forza è stato sentire di avere una responsabilità educativa nei confronti delle persone con le quali condividiamo la nostra quotidianità. Come Cooperativa sappiamo bene che per realizzare tutto ciò è necessario trovare terreni concreti ancorati alla vita reale che ci permettano di crescere, di mettere in gioco un qualcosa che ha valore anche per gli altri e di condividere una filosofia e un pensiero teso a migliorare la qualità dl vita di tutti e possiamo dire di aver trovato gli stessi valori e le stesse esigenze nell’A.C.Valtrompia. Partendo da questa premessa, abbiamo costruito insieme un’opportunità: quella di promuovere un progetto gratuito che apra spazi di possibilità per incontrare e riconoscere il principio che nessuno è escluso e che la diversità può essere un punto di partenza per confrontarsi e trovare nuove strade e nuovi significati per affermare il diritto all’uguaglianza di opportunità.( come promosso in primis dagli Art. 2 e Art. 3 della Costituzione Italiana, dall’articolo 19 dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle persone con disabilità dalla Legge 112 del 2016del Dopo di noi
Il progetto è stato realizzato in 4 fasi:
1. fase: presso la Coop L’aquilone presentazione del progetto ai genitori e agli allenatori dei ragazzi, classe 2008 e somministrazione, ai genitori, di un questionario sulla loro idea di disabilità
2. fase : le persone disabili e I piccoli calciatori hanno potuto condividere un’esperienza di Danzaterapia condotto dal personale educativo della cooperativa e svolta presso il nuovo campo in sintetico dell’A.C. VALTROMPIA
3. fase : tutti insieme abbiamo organizzato un piccolo torneo a squadre con attività ludico – educativa sempre presso il campo
4. fase : un incontro conclusivo di restituzione e analisi dei dati raccolti dal questionario dove si è dato spazio alle voci dei protagonisti e dei loro genitori.
Al progetto hanno partecipato 16 ragazzi, anno 2008, un’educatrice e 3 allenatori davvero molto appassionati dell’Associazione Calcio Valtrompia, 9 persone disabili e 4 educatori della Cooperativa Sociale l’Aquilone e 2 volontari dell’associazione “Il filo dell’Aquilone”.
Ci siamo resi conto di aver messo in campo un progetto molto ambizioso, ma i risultati sono stati sorprendenti: i ragazzi dell’A.C. Valtrompia hanno dimostrato sensibilità, interesse e una notevole capacità di mettersi in gioco, le persone della Cooperativa L’Aquilone coinvolte sono diventate risorse e si sono sentite protagoniste di questo progetto che ha generato inclusione e ha permesso a tutti di sperimentare un’esperienza positiva di spessore emotivo.
Vogliamo condividere con voi alcune frasi dai protagonisti:
“Oggi è stato per me un miscuglio di emozioni: rabbia perché non posso fare molto per aiutarli, sono solo un bambino, però ho provato anche gioia, quella che sono riuscito a regalare oggi…”
“Nella nostra casa ci sarà sempre spazio per gli ospiti…”
“Oggi abbiamo vinto tutti insieme…”
“Era un po’ di tempo che non mi sentivo così vivo…”
“Porto a casa, la bellezza di stare insieme…”
“Mi porto a casa l’insegnamento e la ricchezza di aver condiviso questa giornata…”
“Oggi prendo la capacità e l’amore che ci vuole per stare insieme senza i pregiudizi...”
Visto il successo del Progetto l’esperienza sarà ripetuta a Marzo nei nostri Servizi e sui campi del Valtrompia.
La ristrutturazione dell’ immobile ex Grazioli è in fase di ultimazione Vi ricordiamo che abbiamo ricavato sei alloggi da amettere a disposizione delle persone disabili della Valtrompia quando rimangono senza il sotegno dei propri famigliari.
Sempre più frequentemente, le persone disabili, sopravvivono ai propri genitori e, non essendoci in Valtrompia servizi che possono sopperire a questa assenza e dare sostegno a queste persone, la cooperativa ha deciso di avviare questo progetto per avere 12 posti letto a loro riservati e altri due per gli operatori socio assistenziali. Infatti ai disabili che usufruiscono del servizio è assicurato sia un sostegno educativo che assistenziale anche notturno.
La chiusura dei lavori è prevista per la fine di aprile e l’inaugurazione si farà in una domenica del prossimo mese di maggio. I nostri tecnici hanno chiuso i conti della ristrutturazione e in base a quanto abbiamo finora raccolto ci mancano 120.000 euro per il saldo.
Se qualcuno è interessato ad effettuare un versamento, di qualsiasi entità, anche piccolissima il nostro iban è il seguente : Banca Prossima
I T35Z0335901600100000152850

I soci della cooperativa


VALTROMPIASET certificata al Tribunale Ordinario di Brescia n° 41/2006 del 23/11/2006  -  Sito internet realizzato da InternetSol di Comassi Luca