<div style="background-color: none transparent;"><a href="http://www.agenparl.it" title="Agenparl News Widget">Agenparl News Widget</a></div>
martedì 18 dicembre 2018 | 21:47
 Nr.18 del 29/09/2008
 
 Prima pagina
 Valtrompia
 Istituto Bregoli Onlus - Pezzaze
 Attualità
 AVAMPOSTO 46
 Sport
 Inserzioni
 Edizioni precedenti
 Informazioni
 Contattaci
 Home page








DIRETTORE RESPONSABILE
Piero Gasparini
e-mail: direzione


REDAZIONE:
e-mail: redazione
Via San Carlo,5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473


SEGRETERIA:
e-mail: segreteria


GRAFICA:
ACV – AGENZIA GIORNALISTICA E PUBBLICITARIA
e-mail: grafica




PUBBLICITÀ:
La raccolta è affidata alla ACVPG
Via San Carlo, 5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473 –
E-mail: ACVPG





ETTORE DONINI, L'EMOZIONE DEL PAESAGGIO



   Ettore Donini, autoritratto



   Enrico Mattinzoli



  



  


Un riconoscente omaggio

Villa Badia Piccola è un «gioiello» architettonico dell’Ottocento a lungo celato ai bresciani. Il suo recupero esemplare, che si deve alla sensibilità dell’attuale proprietario, Roberto Tanghetti, ha riportato alla luce le meraviglie pittoriche che l’intonaco ricopriva da decenni, ha tenuto conto con amore delle strutture originarie, non ha alterato i caratteri di questa villa del primo contado, ai confini della città tra vigneti e frutteti.
Gli affreschi che ricoprono le facciate e le silenziose stanze sono stati affidati ad uno degli ultimi restauratori della grande tradizione bresciana, Ettore Donini che apprese l’arte a bottega seguendo Vittorio Trainini, Eligio Agriconi e gli altri maestri del Novecento. Il talento lo portò a vivere lungamente in Francia dove esercitò la decorazione e iniziò a dipingere tele dalla luce viva e dal tratteggio agile. A villa Badia Piccola, Donini ha riportato alla luce scene di mare e di lago, castelli e aspri dirupi; dove l’intonaco nulla celava, ha elaborato personalmente prendendo spunto dalla storia mitteleuropea.
All’artista, oggi ultra novantenne, viene dedicata la mostra che illustra la sua lunga attività, all’estero prima e nella sua terra indimenticata poi. Un omaggio affettuoso e riconoscente da parte di Roberto Tanghetti che per molti anni lo ha seguito nella sua quotidiana opera di restauro, al quale accomuna l’intera provincia, ritratta con passione nei paesaggi che esprimono l’interpretazione personale della natura di Donini.
Non si può che essere lieti di un evento che corona una fruttuosa attività e trasmette alle generazioni di domani una storia già lunga.


Alberto Cavalli
Presidente della Provincia di Brescia






Arte e Lavoro

Perché anche il mondo dell’artigianato vuole esprime la propria considerazione sull’artista Ettore Donini?

Lo facciamo perché crediamo che l’Arte ed il Lavoro siano le due ali dell’uomo. Il lavoro non come condanna biblica, ma come realizzazione personale che assolve anche alle esigenze economiche materiali. L’arte come ricreazione dello spirito che si solleva sopra i bisogni e gli affanni quotidiani per soddisfare le necessità spirituali.
In mezzo a queste due dimensioni, come virtuosa mediana posizione, si colloca l’attività artigiana che assorbe all’arte i succhi e la radice, e contiene del lavoro tutto lo sforzo e la fatica.
Certo non tutti gli artigiani possono aspirare al titolo di artisti; ma non ci può essere artista senza quel punto d’appoggio che è lo zoccolo duro dell’attività artigianale. Intendiamo affermare che alla base delle due attività, quella artistica e quella artigianale, c’è un magistero tecnico comune: una perizia, una abilità manuale, una capacità tecnica che si può chiamare puramente e semplicemente “mestiere”.
È il mestiere sicuro, solido e irrinunciabile di ogni onesto artigiano che sia autenticamente ed indiscutibilmente tale. La storia delle tecniche e dei materiali è interessante almeno quanto la storia delle opere d’arte che ci hanno tramandato i secoli.
Argilla, pietra e legno sono i principali materiali che parlano delle civiltà più antiche. Poi rame, bronzo e ferro a testimoniare che senza la tecnica non esisterebbero arte ed artigianale. Se tecnica e materiali sono un fatto decisivo per l’artigianale, anche per l’arte rappresentano qualcosa di interno che appartiene alla sostanza stessa del fatto artistico. Il materiale, la conoscenza e l’abilita tecnica fornita dagli antichi artigiani hanno contribuito alla definizione dei linguaggi artistici che hanno messo in comunicazione i popoli di tutti i tempi, Se il linguaggio artistico tenta di collegare i due universi sopra e sotto la volta celeste, l’arte è però anche il prodotto di una abilità tecnica artigianale che resta la base ineliminabile.
Nelle civiltà antiche l’artista è stato a lungo considerato un artigiano. Puro e semplice artigiano ricco di abilità e destrezza, capace di dar vita ai sogni, alle idee, ai sentimenti. Artigiano come artefice, con la sua perizia tecnica ed il suo orgoglio professionale. La consapevolezza ed il piacere della propria abilità e la coscienza del proprio “mestiere”.
Non ci è dato sapere quanto Ettore Donini si senta artista o artigiano: è certo che la sua vita si è permeata anche nel nostro mondo per poi aver raggiunto il traguardo dei “Maestri”, coloro che sono stati in grado, od ancora oggi ve ne sono, di esprimere la crescita con saggezza, senza fidarsi ciecamente dell’esperienza; perché il vero Maestro è colui che studia, ricerca, scopre nuovi percorsi per affermare il desiderio dell’uomo di comunicare messaggi pervicacemente voluti.


Enrico Mattinzoli
Presidente Associazione Artigiani della provincia di Brescia






L’Associazione Artistica per la pittura “Donini”
invita all’inaugurazione della mostra “Ettore Donini. L’emozione del paesaggio”
a Villa Badia Piccola in Brescia
sabato 4 ottobre alle ore 17

La mostra è a cura di Mauro Corradini e Roberto Tanghetti
e resta aperta da sabato 4 a domenica 19 ottobre 2008
con orari da martedì a venerdi dalle 15 alle 19.30 ed
il sabato e la domenica dalel 10 alle 12 e dalle 15 alle 19.30.




Villa Badia Piccola
Via Cucca 160
030 3731244 – 335 6770834
www.villabadiapiccola.it
info@villabadiapiccola.it


VALTROMPIASET certificata al Tribunale Ordinario di Brescia n° 41/2006 del 23/11/2006  -  Sito internet realizzato da InternetSol di Comassi Luca