<div style="background-color: none transparent;"><a href="http://www.agenparl.it" title="Agenparl News Widget">Agenparl News Widget</a></div>
martedì 06 dicembre 2022 | 12:55
 Nr.6 del 22/03/2010
 
 Prima pagina
 Valtrompia
 Elezioni Regionali 2010
 Attualità
 Carta sprecata
 Sport
 Inserzioni
 Edizioni precedenti
 Informazioni
 Contattaci
 Home page








DIRETTORE RESPONSABILE
Piero Gasparini
e-mail: direzione


REDAZIONE:
e-mail: redazione
Via San Carlo,5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473


SEGRETERIA:
e-mail: segreteria


GRAFICA:
ACV – AGENZIA GIORNALISTICA E PUBBLICITARIA
e-mail: grafica




PUBBLICITÀ:
La raccolta è affidata alla ACVPG
Via San Carlo, 5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473 –
E-mail: ACVPG





Il nostro orgoglio
Il Museo delle Armi e della Tradizione Armiera di Gardone V.T.: il percorso espositivo, dal XV al XIX sec., mette in risalto i prodotti e il lavoro degli armaioli e degli incisori triumplini e bresciani


  



  



  


Inaugurato il 29 settembre 2007 il Museo delle Armi e della Tradizione Armiera di Gardone V.T. trova ubicazione nella Villa Mutti-Bernardelli che oggi si pone come centro culturale della Città di Gardone Val Trompia, ospitando al suo interno, oltre al Museo, la Biblioteca Comunale, l'Informagiovani, l'Archivio Storico della Caccia ed una sala conferenze. Il Museo delle Armi e della Tradizione Armiera nasce non soltanto come pregevole esposizione della produzione armiera locale, nazionale ed internazionale ma anche come istituzione culturale che contestualizza il settore armiero nella vita di una comunità. Attraverso la ricostruzione della storia delle antiche famiglie di armaioli gardonesi, della nascita e dell'evolversi delle procedure tecnologiche, dell'ambiente produttivo e delle forme di relazione sociale, economica e culturale ad esso collegate, è possibile cogliere un significativo spaccato della ricca storia gardonese.

Il percorso museale si snoda su due livelli. La prima parte è dedicata all'evoluzione storica delle armi, rappresentata mediante significativi esemplari delle più importanti tipologie di manufatti. Una rassegna che, senza dimenticare esempi di armi bianche ed armature, si concentra sulle armi da fuoco, a partire dal '500. Il percorso illustra e testimonia, in un ricco excursus di esemplari, le armi da difesa, da caccia, d'impiego militare ed il loro funzionamento. Una particolare attenzione è riservata ai prototipi ed ai modelli che hanno costituito momenti di profonde innovazioni tecnologiche. Il secondo livello contiene una significativa sezione didattica che, con l'ausilio di modelli e filmati, rende accessibile la storia dei processi tecnologici inerenti la lavorazione delle armi, la riscoperta di antiche tecniche e dimenticati processi di lavoro, affinati da esperienze secolari.
Il laboratorio didattico e la "Fucina dell'armaiolo", allestiti in modo da ricordare gli arredi di un'officina, sono collocati nell'ampio sottotetto. (cfr: www.valletrompia.it)





ORARIO D'APERTURA: MARTEDI E MERCOLEDI DALLE 14.30 ALLE 18.30 - GIOVEDÌ E VENERDÌ DALLE 9.00 ALLE 12.00 E DALLE 14.30 ALLE 18.30 - SABATO DALLE 9.00 ALLE 12.00 - DOMENICA DALLE 14.30 ALLE 18.30

PREZZI D'INGRESSO: Intero Euro 5,00 - Ridotto Euro 3,00

Via XX Settembre 31/33 - 25063 Gardone V.T. (BS)
tel. 030 92.80.022 / 030 83.15.74
www.cm.valletrompia.it/musei



VALTROMPIASET certificata al Tribunale Ordinario di Brescia n° 41/2006 del 23/11/2006  -  Sito internet realizzato da InternetSol di Comassi Luca