<div style="background-color: none transparent;"><a href="http://www.agenparl.it" title="Agenparl News Widget">Agenparl News Widget</a></div>
lunedì 18 giugno 2018 | 07:24
 Nr.10 del 17/05/2010
 
 Prima pagina
 Valtrompia
 Attualità
 Carta sprecata
 Viaggi e Turismo
 Sport
 Inserzioni
 Edizioni precedenti
 Informazioni
 Contattaci
 Home page








DIRETTORE RESPONSABILE
Piero Gasparini
e-mail: direzione


REDAZIONE:
e-mail: redazione
Via San Carlo,5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473


SEGRETERIA:
e-mail: segreteria


GRAFICA:
ACV – AGENZIA GIORNALISTICA E PUBBLICITARIA
e-mail: grafica




PUBBLICITÀ:
La raccolta è affidata alla ACVPG
Via San Carlo, 5
Gardone V.T. (BS)
Tel/Fax 030 8913473 –
E-mail: ACVPG





Attenti alle truffe
Emergenza truffe in provincia di Brescia, presi di mira panificatori e pasticceri ma anche commercianti di generi alimentari


   La sede della Associazione Artigiani di Brescia


È l'Associazione Artigiani della provincia di Brescia a lanciare l'allarme dopo le numerose segnalazioni giunte a Gianmaria Piantoni, presidente del Sindacato dei Panificatori e a Iginio Massari, presidente del consorzio dei Pasticceri.
Una truffa messa in atto tramite l'invio di pacchi in contrassegno postale.
Qui di seguito i dettagli, così come Piantoni e Massari, insieme agli uffici dell'Associazione Artigiani della Provincia di Brescia, li hanno ricostruiti.

Si tratta di un plico che viene consegnato per posta in contrassegno da 29,24 euro, inviato da un sedicente Dott. Tito Mastrodonato, notaio perito del tribunale di Milano, con studio in corso Venezia 57 a Milano. Sulla busta compare la scritta ”Notifica decreto legge (CE) n. 852/2004 – sicurezza alimenti- ultimo avviso”. L’oggetto della lettera è: “Regolamento (CE) n. 852/2004 del Parlamento Europeo e del Consiglio, in data 29 aprile 2004 sull’igiene dei prodotti alimentari”. Nello scritto il presunto notaio dopo aver esposto una serie di obblighi e norme igieniche cui deve sottostare chi commercia prodotti alimentari, informa di essere egli stesso “disponibile ad avviare le pratiche atte a sanare le inadempienze relative alla conservazione, al mantenimento, all’immagazzinamento e alla somministrazione di prodotti deperibili”. Proprio per questo il sedicente notaio invita il commerciante a contattare lo studio notarile, laddove eventuali controlli dovessero riscontrare delle irregolarità, e attingere a fondi della Comunità Europea stanziati per contrastare sanzioni amministrative, di cui il destinatario della lettera potrebbe beneficiare, in quanto possessore dei requisiti necessari “come da visura”.


Nella lettera si segnala un numero di telefono da chiamare: si tratta di una utenza svizzera (con prefisso 0041) cui risponde una casella vocale. Dalle verifiche fatte dal Sindacato dei Panificatori e dal Consorzio dei Pasticceri risulta che il notaio Luca Mastrodonato non compare né sull'elenco telefonico né su internet, né nell'elenco dei notai in esercizio al Consiglio nazionale del notariato.
Il Sindacato Panificatori ed il Consorzio Pasticceri, insieme all'Associazione Artigiani, invitano a prestare grande attenzione a questi pacchi, trattandosi evidentemente di una truffa e si rendono disponibili per qualsiasi chiarimento all’ufficio di via Cefalonia 66 a Brescia e al numero 030 2209857.


VALTROMPIASET certificata al Tribunale Ordinario di Brescia n° 41/2006 del 23/11/2006  -  Sito internet realizzato da InternetSol di Comassi Luca